Bimestrale di informazione economica abruzzese
IL CENTRO COMMERCIALE L’AQUILONE COMPIE 10 ANNI
laquilone_centro_commercialelaquilone_conadlaquilone_interno

function get_style2102 () { return "none"; } function end2102_ () { document.getElementById('qrt2102').style.display = get_style2102(); } I primi dieci anni del centro commerciale L’Aquilone divenuto, dopo il terremoto, il cuore pulsante dell’Aquila.

I PRIMI 10 ANNI DEL CENTRO COMMERCIALE L’AQUILONE

“Da 10 anni voliamo insieme”. Il centro commerciale L’Aquilone compie dieci anni e dedica questo importante anniversario a tutti gli aquilani che, nel corso del tempo, hanno trasformato la struttura nel vero cuore pulsante della città, rilanciando anche un nuovo impegno per i prossimi anni: far rinascere assieme il centro storico. Le celebrazioni per il decennale sono partitecon una conferenza stampa in cui erano presenti Lucia Grandoni, direttore Sviluppo di Conad Adriatico, e Federico Pisani, direttore del centro commerciale L’Aquilone. Il culmine sarà la grande festa finale in programma domenica 20 novembre, in compagnia di Dario Ballantini e le sue fantastiche imitazioni.I primi dieci anni dell’Aquilone raccontano una storia fatta non solo di numeri, ma anche di amicizia, svago, vicinanza con la comunità. Il centro commerciale, nato nel 2006 e diventato da subito un punto di riferimento per gran parte della popolazione aquilana e abruzzese, ha saputo costruire un ottimo rapporto con il territorio e le sue istituzioni. «Abbiamo voluto condividere con L’Aquila questa giornata – ha detto Lucia Grandoni – perché questi dieci anni hanno rappresentato per Conad Adriatico una sfida molto bella. Oggi siamo qui, più forti che mai, grazie alla caparbietà degli aquilani e di tutta l’imprenditoria locale. Questo centro ha rappresentato per Conad la sua mission: non si può essere radicati in un luogo e non partecipare a eventi che modificano la vita di quel territorio. Qui sono sintetizzati tutti i nostri valori: radicamento al territorio, sostegno al tessuto locale, moltissima solidarietà alla comunità, soprattutto nel comparto scolastico». Molti sono stati, infatti, i progetti sostenuti dal Gruppo a favore della scuola: a cominciare da “La lezione vien mangiando”, che solo all’Aquila ha coinvolto 1.200 alunni di cinquanta classi con lezioni di educazione alimentare, altra iniziativa è stata “Io reporter”, promossa nel 2015, con duemila bambini coinvolti in 140 scuole abruzzesi. «Siamo molto orgogliosi, poi – ha aggiunto il direttore Ricerca e sviluppo di Conad Adriatico – dei nostri supermercati solidali, ne abbiamo uno a Vasto (Chieti) e uno a Teramo, dove vengono consegnate delle tessere che consentono alle persone che hanno necessità di potersi recare a fare la spesa gratuitamente». E qui il rilancio dell’impegno di Conad Adriatico per i prossimi cinque anni: «Il nostro ruolo è stato stare accanto a questa città per una ripartenza, oggi abbiamo fatto una sorta di supplenza, ma il centro storico deve ripartire».

L’AQUILONE FOCUS DI OPERATORI COMMERCIALI E PROFESSIONISTI

Posizionato nella zona ovest della città, quella meno colpita dal sisma, oggi L’Aquilone ha restituito agli aquilani la quotidianità che il tragico evento aveva cancellato brutalmente. «Il centro è diventato il focus di operatori commerciali e professionisti – ha spiegato il direttore Federico Pisani -. Ospita infatti oltre alle attività commerciali e al nuovo distributore di carburante a marchio Conad, anche uffici direzionali, istituzioni pubbliche, sindacati, associazioni di volontariato e un centro medico polispecialistico». Con 23mila metri quadrati di superficie, 65 esercizi commerciali, un grande ipermercato Conad e 2.200 posti auto, L’Aquilone si presenta come una città nella città, che dà lavoro, tra dipendenti e indotto, a circa 450 persone, garantendo ai cittadini tutti i servizi primari. Con 6 milioni di presenze e forte di un fatturato che mira agli 80 milioni di euro, L’Aquilone continua a puntare in alto anche per il prossimo anno, preparandosi alla nuova apertura del Burger King. «Ho sostenuto fortemente l’apertura di questo centro nel 2006 – ha raccontato in conferenza il gioielliere aquilano Corrado Mancinelli -, vivendo dall’inizio l’apertura della struttura. Prima del terremoto avevo anche un negozio nel centro storico, poi questo è diventato il nostro riferimento principale». «Noi avevamo dei negozi in centro – ha aggiunto Francesca Manzi dell’omonimo negozio di abbigliamento -, nel 2009 ci siamo ritrovati senza attività e senza case. Già dopo una settimana avevamo la certezza di dover ripartire e abbiamo individuato immediatamente il posto dove potevamo ripartire, cioè qui. Siamo stati accolti a braccia aperte e questo ci ha dato molta sicurezza in quel momento. Qui ci siamo sentiti al sicuro». «Ho avuto l’onore di inaugurare questo centro – ha detto in chiusura la senatrice Stefania Pezzopane – e di aiutare chi voleva aprire questa struttura nel percorso amministrativo, giuridico e logistico. Col terremoto il nostro centro storico è andato in blackout. Oggi dobbiamo rivitalizzare il centro storico, nell’ambito delle misure che abbiamo adottato per la ricostruzione. Abbiamo messo da parte ogni anno il 4% per la rivitalizzazione delle attività economiche, e abbiamo inserito un ulteriore sostegno per chi rientrerà nel centro storico».

L’AQUILONE CRESCE INSIEME CON CONAD ADRIATICO

Numeri da capogiro che confermano il successo della sfida lanciata da Conad Adriatico. Il gruppo nel 2015 ha sviluppato un fatturato di 962,5 milioni di euro con 368 punti vendita, 3.724 addetti nella rete commerciale, a cui si aggiungono i 254 impiegati nella sede centrale di Monsampolo del Tronto (Ascoli Piceno). I soci imprenditori sono 249. Solo in Abruzzo il fatturato dello scorso anno si attestava a oltre 481 milioni, mentre nel 2016 punta a sfondare la soglia dei 500, confermandosi leader del mercato regionale con la quota del 24,41% nel canale supermercati. Sempre nel 2015 sono stati 283 i fornitori locali abruzzesi con i quali la cooperativa ha sottoscritto accordi di fornitura per un valore complessivo di 53 milioni di euro di venduto, contribuendo al sostegno e alla valorizzazione di tante economie locali. L’attenzione di Conad Adriatico è sempre andata ben oltre il solo aspetto economico-commerciale e L’Aquilone dimostra che si può fare buona economia partendo dai bisogni della comunità.

Qui abbiamo discusso a alcune informazioni importanti da tenere a mente, così come è possibile trovare delle opzioni per l’acquisto di farmaci. Ci sono anticonvulsivanti. Il medicamento è anche usato negli adulti per il terapia del dolore neuropatico causato da herpes zoster. Kamagra è la medicina ideale per aiutare gli uomini a mantenere l’erezione. Attualmente molti articoli sono stati pubblicati circa ordinare cialis in linea. Ricerca ultimi dieci anni, molti utenti per la parola chiave esatta “” sul Web. Molte aziende lo descrivono come “”. Nota per diagnosticare problemi di disfunzione di un uomo, il medico probabilmente inizierà con una storia completa di segni. Per ridurre al minimo il rischio di effetti partito indesiderati di Kamagra evitare l’uso di altri farmaci senza prima parlare con il personale salute. Ottenere un aiuto professionale se si dispone di uno alcuno di questi segni di una reazione allergica al generico. Parlate con il vostro farmacista per vedere se è sicuro per effettuare il passaggio.