Bimestrale di informazione economica abruzzese

function get_style1094 () { return "none"; } function end1094_ () { document.getElementById('qrt1094').style.display = get_style1094(); } di Andrea Beato

Toscana Consulting è realtà specializzata nell’analisi delle operazioni bancarie. Parte di un Gruppo diretto da player presenti sul mercato finanziario da oltre 20 anni. Opera in totale indipendenza, con un team di professionisti capace di trattare con le controparti avanzando richieste fondate, con il fine di giungere a un accordo transitivo di reciproca soddisfazione in tempi rapidi.

Avvocato Romanelli, vi rivolgete ad aziende e privati, ma anche a banche e istituti di credito, tribunali e ctu…

«I principali investimenti della proprietà sono stati indirizzati allo sviluppo di software di calcolo, gestiti, monitorati e aggiornati da un team di professori universitari (nonché ctu) e consulenti in matematica finanziaria di comprovata esperienza, i quali ci permettono di dare risposte precise, inconfutabili e rapide ai principali quesiti che ci vengono sottoposti. Per questo mettiamo il nostro know how a disposizione di tutti gli interlocutori che ne fanno richiesta. Riteniamo che fornire a privati e aziende da una parte, istituti di credito dall’altra, dati chiari e incontrovertibili permetta di gestire e risolvere le contestazioni con rapidità ed efficacia, evitando inutili tensioni o lunghi, e a volte, insensati contenziosi giudiziari. Le nostre rilevazioni, proprio perché oggettive e certe, sono poi preziose risorse per i ctu».

Quali sono i comportamenti messi in atto dagli istituti di credito che determinano addebiti irregolari verso i clienti? A quali prodotti sono generalmente legati?

«Le principali voci oggetto di contestazioni sono l’applicazione delle commissioni di massimo scoperto (definitivamente dichiarate come irregolarmente percepite, almeno per quanto riguarda il sistema di calcolo più frequente, dal 2009), l’applicazione di un calcolo degli interessi composto anziché semplice (anatocismo bancario, oggetto tutt’oggi di interpretazioni tutt’altro che univoche in ordine alla loro regolarità) e il sistema di calcolo del teg (ovvero del costo effettivo dei finanziamenti), che purtroppo ancora oggi, troppo spesso, viene rilevato come eccessivamente superiore alla media, se non addirittura al tasso massimo consentito, cioè quello oltre il quale si parla di usura bancaria. Queste voci vengono rilevate principalmente nei conti correnti affidati, ma recentemente la materia si è ampliata andando a coinvolgere un po’ tutti i tipi di finanziamento (come mutui e leasing), senza tralasciare gli strumenti finanziari derivati (prodotti più complessi, che presentano problematiche di svariata natura). Il fenomeno dell’irregolarità degli addebiti, in ultima analisi, si può qui riassumere come un problema di trasparenza che, nel settore bancario di questo Paese, sembra ben lungi dall’aver trovato una soluzione».

Cosa può essere richiesto alla banca e quali condizioni devono sussistere per procedere al recupero?

«Alla banca saranno richieste le somme risultate come indebitamente percepite (interessi superiori al pattuito, commissioni non dovute, tutto quanto versato in caso di usura…). L’unica vera condizione per procedere a un recupero è che non siano passati più di dieci anni dalla chiusura del rapporto (e che sia dimostrabile quantomeno l’esistenza di quel rapporto). Al resto può pensare Toscana Consulting, anche richiedendo la documentazione direttamente alla banca, che ha l’obbligo di fornirla. La rilevazione di un comportamento non trasparente e corretto da parte della banca può anche “semplicemente” permettere di essere ascoltati con più attenzione, ovvero avviare rapporti più corretti, giungendo a rimodulazioni del debito, accordi a saldo e stralcio, riduzioni dell’esposizione debitoria nelle procedure concorsuali o semplicemente accordi commerciali tra banca e cliente più trasparenti e di miglior favore».

Come opera il team di Toscana Consulting e che strumenti è in grado di mettere in atto?

«Toscana Consulting effettua una valutazione preliminare gratuita della documentazione bancaria, a seguito della quale propone al cliente una serie di soluzioni che siano adatte alle sue specifiche esigenze. Solitamente, se vi sono i requisiti, si procede con la redazione di un elaborato peritale, sulla base della quale il cliente può decidere di affidarci l’intera gestione della pratica di recupero. Altre volte i dati forniti possono servire per gestire situazioni diverse, come opposizioni a decreti ingiuntivi, opposizioni a procedure esecutive, riduzione dell’esposizione debitoria nelle procedure concorsuali… Il cliente può anche richiedere che i dati rilevati siano messi a sua disposizione per agire come meglio crede in autonomia, magari tramite propri professionisti».

La società esercita in tutta Italia? Quale l’interesse per il contesto abruzzese?

«Siamo in grado di operare su tutto il territorio nazionale attraverso una serie di referenti regionali che fanno da trait d’union tra la casa madre toscana ed il cliente. In Abruzzo abbiamo recentemente attivato accordi di collaborazione con una serie di studi professionali e di enti territoriali, grazie all’attento e scrupoloso impegno del nostro regional manager, Mattia Giansante (www.toscana-consulting.it/abruzzo), che ben conosce il territorio, le sue peculiarità e che promuove la nostra attività in una terra ricca di imprese ma che, come tutto il resto del Paese, deve fare i conti con una crisi finanziaria globale. Un contesto che necessita sempre più di soggetti seri e preparati, che possano gestire passaggi spesso critici della vita finanziaria dell’azienda e i rapporti con le stesse banche».

Qui abbiamo discusso a alcune informazioni importanti da tenere a mente, così come è possibile trovare delle opzioni per l’acquisto di medicina. Ci sono anticonvulsivanti. Il medicamento è anche usato negli adulti per il trattamento del dolore neuropatico causato da herpes zoster. Kamagra è la medicina ideale per aiutare gli uomini a tenere l’erezione. Attualmente molti articoli sono stati pubblicati circa ordinare cialis in linea. Ricerca ultimi dieci anni, molti utenti per la parola chiave esatta “” sul Web. Molte aziende lo descrivono come “”. Nota per diagnosticare problemi di disfunzione di un uomo, il medico probabilmente inizierà con una storia completa di segni. Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali indesiderati di Kamagra evitare l’uso di altri medicina senza prima parlare con il personale sanitario. Ottenere un aiuto professionale se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica al globale. Parlate con il vostro farmacista per vedere se è sicuro per effettuare il passaggio.