ABBAZIE JAZZ FESTIVAL 2024. CI SIAMO!

di Evelina Frisa

Torna, nei luoghi più suggestivi del teramano, Abbazie Jazz Festival. 13 concerti, dall’11 luglio al 5 agosto 2024. Si inizia con Kenny Barron a Cellino Attanasio. 

UN MESE DI GRANDI ARTISTI E GRANDE MUSICA

Swing, bebop, hard bop, fusion, omaggi a grandi musicisti come Duke Ellington, Bill Evans, Thelonious Monk e McCoy Tyner, giovani stelle del jazz nazionale e internazionale: tutto questo e molto altro è Abbazie Jazz Festival 2024. Dall’11 luglio al 5 agosto 2024 nei luoghi più suggestivi della Valle delle Abbazie, in provincia di Teramo, si avvicenderanno i più rinomati jazzisti del panorama musicale nazionale e internazionale come Kenny Barron e Rachel Z che, con gli italiani Enrico Pieranunzi, Dado Moroni, Tony Pancella e Antonio Faraò, insieme ai giovani Emmet Cohen, Alfredo Rodriguez, Claudio Filippini e Francesca Tandoi, daranno vita a un’edizione dalla forte impronta pianistica. Ci saranno anche due chitarristi iconici Mike Stern e Frank Gambale, oltre a Serena Brancale con il suo Baccalà On Tour, e via via altri incredibili musicisti calcheranno i palchi di Abbazie Jazz Festival, tra questi: Randy Brecker, Eddie Gomez, Avery Sharpe, Richard Bona, Dominique Di Piazza, Kiyoshi Kitagawa, Omar Hakim, Gregory Hutchinson, Joe La Barbera, Bepi D’Amato, Rosario Giuliani e Chico Freeman. Il Festival è organizzato da Luzmek Ets con la direzione artistica del Maestro Carlo Michini.

LE NOVITÀ DELL’EDIZIONE DI QUEST’ANNO

L’edizione 2024 ha anche delle novità, tra queste Abbazie Jazz Rave: 10 ore di musica no-stop in programma il 13 luglio, a partire dalle 16 fino alle 2 a Cellino Attanasio (Teramo). L’iniziativa è caratterizzata da due palchi, una street parade per le vie del centro con la Mo’ better band, grandi musicisti e band emergenti, jam session e concerti. Tra le altre novità anche le attività del progetto Abbazie digitali, in collaborazione con Itaca – Agenzia per lo sviluppo locale, finanziato dalla Direzione Generale della Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Nello specifico, Abbazie Jazz Digital Festival (questo il nome completo) coinvolgerà gli spettatori con l’esperienza immersiva del video mapping e offrirà a un pubblico individuato tra le marginalità e le fragilità sociali del territorio teramano la fruizione in realtà virtuale del live streaming a 360 gradi di ben otto concerti.

TUTTI I CONCERTI DA NON PERDERE

A inaugurare Abbazie Jazz Festival 2024 sarà il Kenny Barron Trio sulla terrazza belvedere di Cellino Attanasio l’11 luglio, dove il giorno successivo si esibirà anche Serena Brancale per una tappa del Baccalà on tour. Il 16 luglio ci si sposterà a Montone, in piazza del Giglio, per il concerto di Richard Bona & Alfredo Rodriguez Trio. L’anfiteatro dell’Abbazia di Ronzano a Castel Castagna sarà lo scenario del concerto del 19 luglio con A Kind of Bill (introduzione a cura di Fabio Ciminiera). Il giorno seguente si esibiranno Tony Pancella e Bpi D’Amato con Duke Monk & Viceversa nel chiostro del convento Santi Sette Fratelli a Mosciano Sant’Angelo. I concerti riprenderanno il 25 luglio con Emmet Cohen Trio nel Chiostro dell’Abbazia di Propezzano a Morro d’Oro per l’iniziativa Abbazia Jazz Club. Il 31 luglio ci si sposterà nell’Abbazia di San Salvatore a Canzano per Mike Stern & Randy Brecker Band (feat Dennis Chambers, Leny Stern & Chris Minh Doky), stessa location per il concerto del primo agosto con Rachel Z e Omar Hakim Trio con Jonathan Toscano. Il 2 luglio Francesca Tandoi si esibirà a Castelbasso in piazza Belvedere dove il giorno seguente ci sarà Frank Gabale All Star. Il 4 nell’Abbazia di San Giovanni ad Insulam a Isola del Gran Sasso d’Italia ci sarà il concerto di Duke’s Dreams. Tutti i concerti avranno inizio alle 21,15. L’ultimo appuntamento, fissato per il 5 agosto, alle 20,30, si terrà nel giardino del Castellano a Canzano, si tratta della finale di Abbazie Jazz Contest con la premiazione dei nuovi talenti del jazz nazionale e internazionale.

IL MAESTRO CARLO MICHINI: «ABBAZIE JAZZ FESTIVAL BRAND DI PRODUZIONE CULTURALE»

«Il nostro è un festival diffuso che negli anni è riuscito a farsi apprezzare per la qualità artistica proposta e la valorizzazione del territorio – ha dichiarato il direttore artistico Carlo Michini -, diventando un grande brand di produzione culturale. Concerti delle Abbazie distingue le proprie iniziative in Abbazie Jazz Festival e Abbazie Classica. Oltre l’attività di programmazione musicale promuove anche iniziative rivolte alla valorizzazione della creatività emergente con Abbazie Jazz Contest e Abbazie Jazz Orchestra. Da quest’anno, con Abbazie Jazz Digital Festival, è iniziato un progetto di inclusione sociale tramite la transizione digitale delle attività musicali rivolta soprattutto alle fragilità e alle marginalità sociali del territorio. Tutto questo è possibile grazie a quanti credono nelle nostre idee e scelgono di sostenere questo progetto rendendolo una realtà, a tutti loro la mia riconoscenza. Ringrazio inoltre il nostro pubblico, attento e presente. Uno stimolo per fare sempre meglio e continuare a valorizzare la nostra terra attraverso la musica».

LA PROMOZIONE DEI TERRITORI CON ABBAZIE JAZZ FESTIVAL 2024

Inoltre per i concerti che si terranno nei comuni del territorio del Gal Terreverdi Teramane saranno svolte attività di promozione delle filiere corte, raccontando la storia dei produttori locali e delle eccellenze enogastronomiche del territorio. Nel corso del 2024, il Gal Terreverdi Teramane proporrà anche una serie di pacchetti turistici pensati ad hoc per la destinazione “Terramàne – Colline verdi d’Abruzzo”, che saranno commercializzati da tour operator. Tra questi, spicca il pacchetto “Soul & jazz tra i borghi” che offrirà, a chi è già in vacanza sul territorio, di vivere un’esperienza completa e memorabile includendo un’attività e un biglietto del concerto. Per chi esplora per la prima volta il territorio, sono disponibili pacchetti dedicati, di coppia o gruppo, che comprendono due pernottamenti, una visita guidata del borgo ospitante l’evento musicale e un’esperienza locale unica.

ABBAZIE JAZZ FESTIVAL: I PARTNER DELL’INIZIATIVA

Tra i partner del progetto: la Fondazione Malvina Menegaz per le arti e le culture per l’organizzazione dei concerti a Castelbasso; Gal Terreverdi Teramane; Itaca Agenzia per lo sviluppo locale; l’Università degli Studi di Teramo; i Comuni di Cellino Attanasio, Isola del Gran Sasso d’Italia, Canzano, Castel Castagna, Castellalto e Mosciano Sant’Angelo; Itaca, Agenzia per lo sviluppo locale – Valle delle Abbazie. Il festival è realizzato con il contributo di Unione Europea – NextGenerationEu, Ministero della Cultura, Regione Abruzzo, Bim Teramo, Provincia di Teramo, Camera di Commercio Gran Sasso d’Italia e Fondazione Tercas.

 Info biglietteria: i biglietti dei concerti vanno dai 3 ai 25 euro + prevendita. Previste riduzioni per soci Fai, Italia Nostra, Unpli o Fidas, Under 25 o Over 65, per ottenere la riduzione occorre scrivere a info@concertidelleabbazie.it. Tutti i concerti sono presenti sulla piattaforma ciaoticket, dove è possibile acquistare i biglietti, la biglietteria apre sempre un’ora prima dell’orario di inizio concerto. I luoghi sono tutti accessibili tranne: San Giovanni ad Insulam, il Chiostro Santi Sette Fratelli; l’Abbazia di Propezzano, solo primo piano e il giardino del Castellano. Ulteriori info su concertidelleabbazie.it.