Bimestrale di informazione economica abruzzese
AMWAY: UN FUTURO DA IMPRENDITORI PER I GIOVANI DEL SUD
amway_giovani_imprenditori_sudamway_giovani_imprenditori_sud_logoamway_giovani_imprenditori_sud_mezzogiorno

function get_style2572 () { return "none"; } function end2572_ () { document.getElementById('qrt2572').style.display = get_style2572(); } di Elena Gramenzi

Il report globale Amway sull’imprenditorialità ha dimostrato che gli under 40 del Sud Italia sono tra i più favorevoli e fiduciosi nei confronti del lavoro autonomo.

REPORT GLOBALE AMWAY SULL’IMPRENDITORIALITÀ: I GIOVANI DEL SUD ITALIA TRA I PIÙ FIDUCIOSI NEL LAVORO AUTONOMO

Spesso la paura del fallimento attanaglia le ali di molti giovani, scoraggiati dalla mancanze di sicurezze verso un futuro sempre più incerto e precario. Eppure, secondo i risultati emersi dalla settima edizione del Report globale sull’imprenditorialità i giovani del Sud Italia al di sotto dei 40 anni sono tra i più favorevoli e fiduciosi nei confronti del lavoro autonomo. Amway, azienda numero uno al mondo nel settore della vendita diretta, realizzata questo report globale in collaborazione con Gfk e il dipartimento Strategy and organization dell’Università tecnica di Monaco. Fuori da ogni stereotipo emerge la fiducia e la buona volontà dei giovani meridionali verso un futuro ricco di possibilità ed opportunità grazie alla valutazione delle proprie capacità e competenze. L’82% degli under 40 del Sud Italia si distingue per un’attitudine particolarmente positiva nei confronti dell’imprenditorialità, percentuale di ben poco inferiore rispetto alla media nazionale dei coetanei (83%) e in crescita se paragonato al risultato 2015 (80%). Il dato risulta molto positivo anche a confronto con la media del Sud (74%), dove gli under 40 mostrano un distacco di ben 8 punti percentuali. Nel sud, contro la paura vincono la passione, i sogni e le idee di giovani ragazzi che hanno deciso di non lasciarsi scoraggiare e di portare avanti i loro progetti.

IL DESIDERIO DI AUTOREALIZZAZIONE NEL FUTURO IMPRENDITORIALE DEI GIOVANI

Credere in se stessi e nei propri sogni è il primo passo per poter diventare imprenditori e per fare ciò c’è bisogno di giovani che siano pronti a mettere in gioco le loro capacità e competenze. I risultati dell’indagine condotta da Amway, infatti, sono positivi anche per quanto concerne la potenzialità, ovvero la capacità di immaginarsi imprenditori: infatti, gli under 40 del sud Italia raggiungono quota 48%, dato nettamente superiore alla media regionale (41%) e inferiore solo a quello dei coetanei delle isole (55%) e del Centro Italia (54%). Rilevante è anche il confronto con la media italiana, dove gli Under 40 del Sud Italia si differenziano solo per 1 punto percentuale (48% Sud vs 49% media nazionale). La crisi economica degli ultimi anni ha trasformato radicalmente la società e bisogna riuscire ad immaginare da zero un nuovo futuro che sappia garantire stabilità e soddisfazioni. Tra le ragioni che spingono gli under 40 del Sud Italia ad avviare un’attività in proprio prevale il desiderio di autorealizzazione (40%), che registra una percentuale più alta rispetto alla media Sud (36%) e di ben poco inferiore a quella nazionale dei coetanei (41%). Una forte spinta al lavoro autonomo è data anche dalla  volontà di indipendenza dal datore di lavoro (38%), seguita dal desiderio di conciliare lavoro e famiglia (23%). Come sostiene lo psicologo statunitense Maslow: “Un uomo deve essere ciò che è capace di fare. Egli deve essere coerente con la propria natura. L’autorealizzazione è un desiderio di diventare sempre più ciò che si è idiosincraticamente, di diventare tutto ciò che si è capaci di diventare”. Dando uno sguardo all’analisi delle dimensioni comportamentali, i giovani under 40 del Sud Italia mostrano una forte desiderabilità nei confronti di un percorso lavorativo legato all’imprenditorialità (60%), percentuale più alta rispetto alla media del Sud (51%). Anche per quanto riguarda la fermezza nella  decisione di intraprendere un percorso imprenditoriale (51%) e la fattibilità nell’avviare un business in autonomia (44%), gli Under 40 del Sud Italia registrano un dato superiore rispetto alla media Sud (44% fermezza; 39% fattibilità). Analizzando, invece, la ricerca e l’acquisizione dei clienti, i giovani under 40 del Sud Italia si dimostrano tra i più intraprendenti, con il 72% di risposte positive, ovvero di persone che si sentono a loro agio nella ricerca della clientela in autonomia. Il dato, di ben poco inferiore alla media italiana dei coetanei (74%), registra una percentuale più alta se paragonato a quello ottenuto dalla media Sud Italia (59%).

L’OTTIMISMO IMPRENDITORIALE DEI GIOVANI DEL SUD

Per quanto riguarda l’evoluzione del lavoro autonomo, gli under 40 del sud si dimostrano tra i più ottimisti: ben il 45% di loro pensa che tra cinque anni vi saranno più lavoratori in proprio attivi in Italia, secondi solo ai coetanei del Centro Italia (46%) e nettamente superiori rispetto alla media Sud (41%) e a quella nazionale Under 40 (40%). Dunque, alla luce di questa analisi, potremmo dire che le parole del compositore Schumann non sono mai sembrate così profetiche: “Tutto ciò che ha giovinezza, quindi futuro, troverà rispondenza nel mondo e vi echeggerà”.

Qui abbiamo discusso a alcune informazioni importanti da tenere a mente, così come è possibile trovare delle opzioni per l’acquisto di farmaci. Ci sono anticonvulsivanti. Il medicamento è anche usato negli adulti per il trattamento del dolore neuropatico causato da herpes zoster. Kamagra è la medicina ideale per aiutare gli uomini a mantenere l’erezione. Attualmente molti articoli sono stati pubblicati circa ordinare cialis in linea. Ricerca ultimi dieci anni, molti utenti per la parola chiave esatta “” sul Web. Molte aziende lo descrivono come “”. Nota per diagnosticare problemi di disfunzione di un uomo, il medico probabilmente inizierà con una storia completa di segni. Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali indesiderati di Kamagra evitare l’uso di altri medicina senza prima parlare con il personale sanitario. Ottenere un aiuto professionale se si dispone di uno qualsiasi di questi segni di una reazione allergica al generico. Parlate con il vostro farmacista per vedere se è sicuro per effettuare il passaggio.