abruzzo_magazine_agnese_belmonte_tecsial_cifap_formazione

IL NUOVO NUMERO È IN EDICOLA

La formazione come stimolo alla crescita evolutiva di una persona, di un gruppo, di un territorio. Tante esperienze diverse nel nuovo numero di Abruzzo Magazine.

STORIA DI COPERTINA DEDICATA AD AGNESE BELMONTE, A TECSIAL E CIFAP FORMAZIONE

C’è sempre bisogno di formazione e nuove conoscenze. È fondamentale per un sano sviluppo economico e sociale di ogni Paese, per un progresso che coinvolga tutti, per essere motore di ricchezza e progresso. Così, in questo nuovo numero di Abruzzo Magazine, raccontiamo moltissime realtà impegnate nel settore citato. A partire dalla Cover story, la storia di copertina che è dedicata ad Agnese Belmonte, amministratore di ben due realtà: Tecsial e Cifap Formazione. Sotto la guida della Belmonte, originaria dell’Emilia-Romagna e in Abruzzo per amore, Tecsial e Cifap sono diventate realtà interconnesse e modulabili, con una visione all’avanguardia che spazia dalla formazione tecnica alla formazione continua: «Vedo le due aziende come un’unica entità, capace di adattarsi e crescere – afferma l’imprenditrice nel corso della nostra intervista -. L’offerta formativa dei due enti, entrambi accreditati dalla Regione Abruzzo, è vasta e diversificata, spaziando da corsi di qualifica regionale a corsi di innovazione tecnologica, interfaccia uomo/macchina, digitalizzazione, comunicazione efficace ed inclusiva, di marketing e tecniche di vendita, di problem solving e coaching, di upskilling e reskilling.

L’IMPORTANZA DELLA COLLABORAZIONE ANCHE NELLA FORMAZIONE

«Con Tecsial e Cifap – aggiunge Agnese Belmonte – collaboriamo e facciamo rete per crescere insieme con molte realtà. Da poco abbiamo stretto una partnership con Ramses Group, che fa capo ad Alfredo Castiglione, per uno sviluppo congiunto dei nostri servizi nelle aziende del territorio abruzzese e non solo. Rapporti che contribuiscono a creare un ambiente in cui la condivisione di risorse e competenze diventa la norma, piuttosto che l’eccezione. Grazie poi a una visione prospettica e un approccio all’avanguardia, la formazione diventa una soluzione innovativa che supera la mera realtà delle statistiche allarmanti. Non diciamo mai di “no” ai nostri clienti. Non perché abbiano sempre ragione – conclude la Belmonte -, ma perché tra il “no” e il “sì” esistono infinite possibilità».

IL FOCUS SUL SISTEMA ITS ABRUZZO SMART ACADEMY

Principi che sono alla base di Tecsial e Cifap, permettono di esplorare soluzioni alternative e innovative, trasformando i punti di debolezza in opportunità. Opportunità che fornisce anche il Sistema Its Abruzzo Smart Academy nelle sue declinazioni: Agroalimentare, Efficienza energetica, Meccatronica, Turismo, Trasporti e Moda. Ne conosciamo da vicino molti di questi in un lungo Focus realizzato per capire che l’80% dei loro studenti trovano lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo di studio, il 30% dei corsi vengono svolti direttamente presso le aziende e per il 50% si ricorre all’utilizzo di tecnologie dell’Industria 4.0.

ALL’INTERNO DEL NUOVO NUMERO ANCHE LO SPECIALE VINITALY 2024

Nello sfogliare le pagine di Abruzzo Magazine, infine, vi portiamo con noi a Verona, per l’edizione numero 56 di Vinitaly: 97mila presenze, in leggero incremento gli operatori esteri da 140 Paesi a quota 30.070 (31% sul totale), di cui 1.200 top buyer (+20% sul 2023) da 65 nazioni selezionate, invitati e ospitati da Veronafiere in collaborazione con Ice Agenzia. Bilancio positivo anche per Vinitaly Plus, piattaforma di matching tra domanda e offerta con 20mila appuntamenti business, raddoppiati in questa edizione, e per il fuori salone Vinitaly and the city, che ha superato le 50mila degustazioni (+11%). «Vinitaly consolida il proprio posizionamento business e un ruolo sempre più centrale nella promozione internazionale del vino italiano – ha tenuto a precisare nei giorni dell’evento Federico Bricolo, presidente di Veronafiere -. Gli ottimi dati della manifestazione, unitamente al riscontro positivo delle aziende, confermano gli obiettivi industriali dell’attuale governance di Veronafiere, fortemente impegnata a potenziare il brand fieristico del made in Italy enologico nel mondo. Va in questa direzione il rafforzamento della collaborazione con tutti i referenti istituzionali, oggi in prima linea con Veronafiere nel sostenere l’internazionalizzazione del settore». La prossima edizione è in programma sempre a Veronafiere dal 6 al 9 aprile 2025.