LE SORGENTI PER UNA NUOVA TERZA ETÀ

di Evelina Frisa – Foto Sara Seccamonte

Più strutture in regione con servizi socio assistenziali di accoglienza residenziale. Al centro le persone: il benessere dell’ospite anziano e delle figure professionali impiegate.

A guardare le fotografie postate sui social si resta stupiti e anche commossi. Ci sono mani di persone anziane, tenere, impegnate nel realizzare dolci o a colorare disegni. In alcuni scatti quelle mani vengono accarezzate dagli operatori con amore e dedizione. Un biglietto da visita con il quale entriamo nella residenza per anziani Le Sorgenti, siamo a Popoli in provincia di Pescara. Incontriamo Giuseppe Carbone e Lucio Palumbo, ci accolgono negli uffici al terzo piano della struttura e raccontano la loro storia imprenditoriale che parte dalla gestione di alberghi, fino ad arrivare allo sviluppo del progetto Residenze anziani Le sorgenti.

LE SORGENTI: NEL NOME UN SIGNIFICATO SIMBOLICO, L’INIZIO DI UNA NUOVA VITA

La struttura che visitiamo è un ex hotel 4 stelle che portava lo stesso nome. «Il nome Le sorgenti – sottolineano – evocava l’inizio di una nuova vita e, per questo motivo, abbiamo pensato di conservarlo e registrare il brand. Infatti, tutte le strutture che gestiamo si chiamano così. Sorgente è dove inizia a sgorgare acqua e, in senso lato, sta a indicare l’avvio di qualcosa. Il nostro progetto non poteva avere nome migliore. Anche per i nostri ospiti il significato è calzante. La vita che scorre dalle sorgenti, che ha valore e che noi custodiamo con professionalità e amore». Questa struttura, dall’agosto 2021, è dunque rinata: le camere sono state arredate con letti ospedalieri e con buon gusto. L’idea imprenditoriale era sin da subito quella di crescere e avere più location, tanto che dal 2023 Le sorgenti opera anche a Roccamorice (Pescara) e Capestrano (L’Aquila). Nel primo caso gestiscono una struttura che si occupava di anziani già da 70 anni, grazie alle suore missionarie del Gesù bambino, realtà che stava chiudendo e che hanno deciso di far proseguire prendendola in affitto. Le suore sono rimaste per dare sostegno religioso agli ospiti e, allo stesso tempo, accompagnano gli operatori specializzati sia in attività ludiche sia pastorali. Mentre a Capestrano hanno preso in gestione una casa di riposo che era comunale.

L’ACCOGLIENZA CON AMORE DA PARTE DI PROFESSIONISTI ECCELLENTI

Attualmente Le sorgenti conta 90 posti letto e circa 40 dipendenti. «Chi viene da noi non deve temere l’abbandono della famiglia – spiega Palumbo -. Bastano pochi giorni per ambientarsi ed essere sereni. Gli ospiti sono accolti con lo stesso amore dei propri cari. Seguiti 24 ore su 24, hanno professionisti al loro fianco come personale Oss, infermieri, fisioterapisti, operatori per le varie attività laboratoriali come la cucina, la pittura e la musicoterapia, oltre alla presenza di uno psicologo e un geriatra, il dottor Luca Patricelli. Le nostre non sono strutture sanitarie, ma socio assistenziali. Non siamo obbligati ad avere queste figure, ma ci teniamo a garantire anche questo servizio eccellente. Ovviamente, offriamo anche una proposta interna di mensa e lavanderia. Ospitiamo persone autosufficienti o parzialmente autosufficienti, uomini e donne. Ci sono anche coppie, moglie e marito, che hanno una stanza tutta per loro. Gli anziani amano stare con i coetanei e poi, naturalmente, le famiglie vengono spesso a trovarli: li portano a pranzo fuori o a casa per qualche giorno, per delle festività o la domenica; hanno telefoni o smartphone, oltre al nostro telefono interno sempre a disposizione. C’è massima libertà in questo senso. La quota prevista è mensile e ci scelgono da tutto l’Abruzzo, ma anche da regioni vicine come il Lazio e il Molise.

TRA I SERVIZI IL SOGGIORNO BREVE PER INCONTRARE LE ESIGENZE PIÙ DIVERSE

Uno dei servizi vincenti che offriamo è il soggiorno breve. Infatti, accogliamo anziani da un giorno fino a quanto richiesto. Spesso il periodo di soggiorno coincide con le vacanze del familiare o altre esigenze». Un progetto, questo, che punta a crescere. A breve aprirà anche una struttura completamente nuova a Marina di Città Sant’Angelo (Pescara), si chiamerà Le sorgenti Pescara nord, in uno stabile che doveva essere un b&b e avrà 34 posti letto: «Stiamo ampliando la nostra offerta e siamo in trattativa anche per la gestione di strutture fuori regione. Abbiamo da poco messo online il nuovo sito (residenzeanzianilesorgenti.it), da cui prendere tutte le informazioni utili. La domanda c’è ed è alta. Con il passare del tempo ci troveremo sempre più spesso davanti alla situazione in cui saranno gli stessi anziani che sceglieranno il luogo dove continuare la loro vita. Preferiranno scegliere una soluzione di questo genere, piuttosto che avere una badante o stare molte ore soli in casa. Amano la condivisione, il poter essere sempre seguiti e stimolati con tante attività, senza perdere il contatto con l’esterno e i loro affetti».

CERTIFICAZIONE ISO 9001, GARANZIA DI QUALITÀ

Il punto di forza delle Sorgenti è anche la certificazione Iso 9001, a tutela e garanzia della qualità offerta. Passeggiando per la struttura c’è fermento per via del pranzo che sta per essere servito. Andando via ci accompagna il rumore del fiume, scorre a pochi passi. Negli spazi esterni, spesso usati dagli ospiti, si respira pace e tranquillità: «Le nostre strutture devono garantire benessere. È la nostra mission – concludono Palumbo e Carbone -. ci impegniamo ogni giorno per questo obiettivo e, grazie a tutto il nostro staff e ai collaboratori, abbiamo creato anche un buon clima dal punto di vista umano e sociale. Questo è il nostro orgoglio, questo cercheremo di replicare anche altrove!».

Per leggere la versione integrale dell’articolo passa in edicola e acquista Abruzzo Magazine.