LIB LAVANDERIA INDUSTRIALE CON STORIA E CUORE

di Evelina Frisa – Foto Sara Seccamonte  

Oggi alla guida dell’azienda ci sono Graziella Angeloni e Federico Buccella, madre e figlio che hanno saputo ampliare il core business iniziale e dare un’impronta maggiormente aziendale all’attività.

DUEMILA METRI QUADRATI DI ORGANIZZAZIONE E PULIZIA

Nel percorrere gli oltre 2mila metri quadri della sede della Lib, la sensazione è di assoluta organizzazione e pulizia. L’azienda, con sede a Cepagatti (Pescara), in via della Bonifica, è una lavanderia industriale, da sempre leader nel settore turistico alberghiero e, da qualche tempo, attiva anche nel comparto sanitario, grazie a specifiche certificazioni di qualità. Ad accoglierci all’ingresso è Graziella Angeloni, amministratrice. Donna elegante e gentile, che trasmette tutta la sua grande passione nel raccontarci la storia di questa azienda, che di fatto è un po’ l’evoluzione del suo percorso professionale.

ESPERIENZA ULTRAVENTENNALE NEL SETTORE

Lib è l’acronimo di “Lavanderia industriale Buccella”, fondata nel 1999 da una intuizione di Franco Buccella, imprenditore visionario e lungimirante, che con impegno e determinazione ha reso questa realtà punto di riferimento sul territorio. Fino al 2008, data della sua grave scomparsa. Lib ha saputo diventare un’azienda ben avviata e solida, una sfida e, allo stesso tempo, un’eredità pesante alla quale la moglie, Graziella, ha deciso di dare continuità direttamente in prima persona, abbandonando i propri impegni professionali. Mentre ripercorriamo piacevolmente le tappe principali, ci raggiunge Federico, il figlio, anche lui presente dal 2019 e già oggi figura integrata e vitale di questa società nel ruolo di responsabile della produzione, ma destinato a futuro “capitano d’impresa”. Il racconto è un continuo salto temporale tra passato, presente e futuro.

UNA STORIA DI FAMIGLIA CHE CRESCE NEGLI ANNI

«Lib nasce come azienda familiare a Villa Raspa di Spoltore (Pescara) – spiega Graziella Angeloni -. I risultati raggiunti progressivamente hanno consentito un’ulteriore crescita e il giusto posizionamento; tant’è che nel 2017 abbiamo rilevato la Giglio, storico player del territorio abruzzese. Ci siamo trasferiti quindi nella sede della ex Giglio a Cepagatti in una zona strategica, molto ben collegata e facilmente raggiungibile da qualsiasi direzione. Non meno importante è stata l’acquisizione di un ottimo pacchetto clienti e di un impianto industriale che ci permette di lavare attualmente oltre 100 quintali di biancheria al giorno. Questo passaggio ha segnato un grande cambiamento, trasformando la nostra lavanderia in una grande realtà e ci ha spinto a rivedere integralmente l’organizzazione interna». Oggi i collaboratori diretti, tra quelli storici Lib e quelli assorbiti dalla Giglio, sono 38, ma nel periodo estivo, quando le ore lavorative aumentano sensibilmente, si fa ricorso anche a risorse stagionali. Tra il personale, dopo un primo periodo di interscambio professionale, adesso c’è un clima di grande collaborazione, a livello di una vera famiglia. «Inoltre, dalla Giglio abbiamo acquisito, oltre al logo, anche il know-how – aggiunge Federico Buccella -.

UNA VISIONE INTEGRATA ALLA BASE DEL SUCCESSO

Grazie a una nuova visione integrata siamo passati da un’attività artigianale che riusciva a lavare 20/30 quintali di merce al giorno a una capacità produttiva che ne processa anche 90 al giorno, e oltre 120 nel periodo estivo. Per garantire tutto questo verso i nostri interlocutori abbiamo implementato, come detto, una nuova organizzazione aziendale composta di sei reparti, secondo la logica interna del cliente/fornitore, che vanno dal commerciale alla logistica e spedizioni, dall’ingegneria, ricerca e sviluppo alla manutenzione preventiva, ordinaria e straordinaria degli impianti, dalla produzione al reparto amministrativo e finanziario. Tutto questo supportato dalla figura di un nuovo direttore di stabilimento che, dall’inizio del 2023, coordina tutti i comparti».

NEL 2024 LIB COMPIE 25 ANNI DI ATTIVITÀ 

Il 2024 è un anno importante per Lib: ricorre infatti il 25esimo anniversario dall’inizio dell’attività e, a fine stagione, è in programma un evento celebrativo con tutto il personale dipendente, in attesa di completare alcuni progetti e festeggiare anche con i clienti. C’è tanta prospettiva nelle parole di Graziella Angeloni e Federico Buccella: «Lo stabilimento offre ancora tantissimo spazio ed è tutt’ora in corso un’attività di ri-layout dell’intero stabile, al fine di creare una realtà moderna al passo con i tempi sia dal punto di vista delle funzioni e dei reparti sia di automazione del processo produttivo. C’è ancora molto da fare, ma siamo molto fieri del nostro percorso». Percorso solo apparentemente semplice. Ci sono state molte difficoltà superate e tante energie messe in campo, ma i risultati sono più che soddisfacenti. Lib si occupa, ormai, non solo dell’ambito turistico alberghiero, ma anche di quello sanitario, come le case di riposo. «Durante la pandemia, con i ristoranti e gli hotel chiusi, abbiamo lavorato grazie a questo ramo. Lo abbiamo potuto fare perché abbiamo ottenuto delle certificazioni specifiche: la Iso 9001 e l’Uni En 14065 per la biocontaminazione». Il domani non è solo nella gestione degli spazi, ma anche nell’acquisizione di maggiori fette di mercato.

ELEVATI STANDARD D’ECCELLENZA E PRESENZA TERRITORIALE OLTRE REGIONE

Attualmente, il nostro portfolio clienti comprende tutto l’Abruzzo, la Puglia e le Marche. «I clienti ci scelgono perché siamo rapidi, affidabili e garantiamo qualità. In più, la nostra sede, vicino all’autostrada, è comoda da raggiungere». Quello che stupisce è che non si tratta solo di una realtà che si occupa di lavare ciò che i clienti consegnano, ma è anche fornitrice della biancheria, con la formula del noleggio che rispetta elevati standard d’eccellenza. Il resto lo fa una flotta mezzi che si occupa anche della distribuzione della merce, garantendo un servizio completo ed efficiente. Nel sito web aziendale (libsrl.it), a risaltare è l’immagine con tutte le risorse umane impiegate, perché per Lib quello che conta sono le persone: la loro competenza, cortesia, professionalità e affidabilità. Caratteristiche evidenti in Graziella Angeloni, Federico Buccella e nel loro instancabile team. Basi solide per continuare ancora a progettare e a crescere.

Per leggere la versione integrale dell’articolo passa in edicola e acquista Abruzzo Magazine.