Bimestrale di informazione economica abruzzese
PESCARA COMMERCE: ONLINE I NEGOZI PESCARESI
pescara_commerce_pubblicopescara_commerce_depanfilis_carrozza_meierruthpescara_commerce_fernando_depanfilispescara_commerce_massimiliano_isidoropescara_commerce_alessio_carrozza_anthony_meierruthpescara_commerce_presentazionepescara_commerce_alessio_carrozzapescara_commerce_anthony_meierruthpescara_commerce_marketplace

function get_style2704 () { return "none"; } function end2704_ () { document.getElementById('qrt2704').style.display = get_style2704(); } di Elena Gramenzi

Nasce il progetto Pescara Commerce, che mira a raggruppare in un unico canale di vendita on line i negozi della città.

IL NUOVO CANALE DI VENDITA DIGITALE PESCARA COMMERCE

Presso la Fondazione Pescarabruzzo è stato presentato il progetto Pescara Commerce, con lo scopo di unire in Rete, sotto un unico brand, tutti i negozi cittadini. È stata scelta come prima città italiana Pescara per lanciare questo nuovo canale di vendita digitale. Numerosi commercianti hanno partecipato alla conferenza nella quale è stato presentato questo nuovo marchio di vendita della Ops (Online plataform for shops). Fernando De Panfilis, commercialista esperto in amministrazione aziendale, ha spiegato: «Pescara Commerce può dare una svolta al commercio e alle attività del capoluogo adriatico, che sono ferme da parecchi anni a causa della crisi che stiamo vivendo. Pescara Commerce nasce con l’idea di traghettare i commercianti locali alla vendita online sui maggiori marketplace europei, grazie a dei professionisti e a un costo contenuto». Il co-fondatore e responsabile commerciale, Massimiliano Isidoro, ha sottolineato l’importanza di conoscere il mercato e saper operare al suo interno. L’e-commerce è un mondo veloce, in continuo mutamento e movimento, per questo necessita di esperti del campo, in grado di garantire funzionalità, interesse ed efficacia. Grazie a questo servizio innovativo tutti i negozi di Pescara saranno riuniti come in un grande magazzino diffuso e potranno controllare le proprie giacenze attraverso un server centrale, tramite il quale caricare i prodotti sulle piattaforme di vendita. Pescara Commerce è in grado di vendere in otto paesi europei, servendosi di  diciannove canali e-commerce, con un mercato di 390 milioni di persone.

PESCARA COMMERCE E LA CRESCITA DEL MARKETPLACE

Alessio Carrozza, esperto di vendite su marketplace per grandi aziende e direttore generale del Gruppo 3Pw (che gestisce, per medie e grandi Imprese, canali di vendita  su marketplace offrendo diversi servizi come l’aggiornamento e il mantenimento degli shop, del catalogo prodotti, della logistica e di molti altri aspetti legati alla gestione quotidiana), ha spiegato ai commercianti pescaresi: «Ad ogni negoziante verrà dato un portale dove inserire nell’anagrafica l’articolo tramite il codice a barre. Il prodotto caricato andrà in un database centrale, che lo diffonderà in tutta Europa attraverso i canali di Pescara Commerce. Quest’ultima si occuperà della completa gestione del pacco, dal ritiro al negozio fino alla consegna al corriere espresso». Questa logistica centralizzata prevede un customer care attivo 24 ore su 24 e un’accurata selezione dei migliori marketplace di riferimento nei diversi paesi europei (tra le quali: ePrice, Amazon, Hitmeister, eBay, Fnac, Cdiscount, Rue Du Commerce, Rakuten, ManoMano e Spartoo). Pescara Commerce è la prima piattaforma logistico-commerciale esistente in grado di supportare i negozi nella vendita on line e che può rappresentare una importantissima svolta per il commercio delle attività. Durante la conferenza è intervenuto anche Anthony Meierruth, sales manager di ePrice (la maggiore piattaforma italiana), con un passato in Amazon e una capillare conoscenza del mercato digitale globale, che ha illustrato i dati e le previsioni di crescita del marketplace: «Stiamo vivendo gli anni del boom del marketing. Ogni marketplace rappresenta una risorsa per i negozianti. Il 25% delle vendite online fatte in Italia avvengono su marketplace. I venditori italiani che attualmente stanno vendendo su marketplace sono all’incirca 50mila e i prodotti, offerti complessivamente tra tutti i siti, sono all’incirca 100 milioni».

RAFFORZARE LE ATTIVITÀ CITTADINE CON PESCARA COMMERCE

Pescara Commerce è una novità, una svolta che non mira a cambiare la tradizione nelle vendite dei negozi cittadini, bensì cerca di incrementare e aiutare i negozianti ad attrarre e raggiungere più clienti per rafforzare le attività. Inoltre, Pescara Commerce ha già avuto modo di effettuare alcuni test commerciali che hanno riportato ottimi risultati, con un forte incremento del fatturato (400% per ogni singola attività), registrando un particolare interesse da parte di clienti esteri su molti prodotti che, invece, in Italia non sono richiesti. Pescara Commerce si occupa integralmente della spedizione della merce, del controllo del prodotto e della gestione del marketplace, mettendo a disposizione un customer care sempre attivo. «L’e-commerce non ha orari, non ha feste, non ha serrande da abbassare – ha concluso Alessio Carrozza per spiegare l’alta professionalità e specializzazione che garantiscono il successo di un progetto innovativo e funzionale -».

Qui abbiamo discusso a alcune informazioni importanti da tenere a mente, così come è possibile trovare delle opzioni per l’acquisto di farmaci. Ci sono anticonvulsivanti. Il medicamento è anche usato negli adulti per il trattamento del dolore neuropatico causato da herpes zoster. Kamagra è la medicina ideale per aiutare gli uomini a mantenere l’erezione. Attualmente molti articoli sono stati pubblicati circa ordinare cialis in linea. Ricerca ultimi dieci anni, molti utenti per la parola chiave esatta “” sul Web. Molte aziende lo descrivono come “”. Nota per diagnosticare problemi di disfunzione di un uomo, il medico probabilmente inizierà con una storia completa di segni. Per ridurre al minimo il rischio di effetti partito indesiderati di Kamagra evitare l’uso di altri medicina senza prima parlare con il personale sanitario. Ottenere un aiuto professionale se si dispone di uno alcuno di questi segni di una reazione allergica al generico. Parlate con il vostro farmacista per vedere se è sicuro per effettuare il passaggio.