PREMIO PARETE 2024 A MAGDA BIANCO DI BANCA D’ITALIA

di Marco Taviani

Ad annunciare l’assegnazione il giornalista Aldo Cazzullo nel corso dell’evento, svolto venerdì 31 maggio a Pescara, nella Caserma “Vice brigadiere Ermando Parete” della Guardia di Finanza.

CHI È L’ECONOMISTA MAGDA BIANCO

Nata a Bergamo nel 1960, Magda Bianco è laureata con lode in Economia e commercio all’Università di Bergamo. Ha perfezionato la sua formazione con un un M.Sc. e poi un PhD in Economics presso la London School of Economics. Entrata in Banca d’Italia nel 1989, la lunga carriera professionale l’ha portata ad assumere la guida del nuovo dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria, dedicato alla vigilanza sui comportamenti degli intermediari, alla tutela individuale dei clienti, all’educazione finanziaria. È stata anche consigliere economico del Ministro della giustizia (nel 2012-2013) ed è attualmente consulente del Presidente della Repubblica per la politica economica.

LA CARRIERA DI MAGDA BIANCO

È stata membro del Comitato nazionale per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria dal 2017 al 2023 ed è membro del Governing Council del Network internazionale Financial Consumer Protection Organization (FinCoNet). Co-presiede il gruppo G20/Global Partnership for Financial Inclusion (Gpfi) per gli anni 2021-26 e presiede l’International Network for Financial Education dell’Ocse per gli anni 2023-25. È stata presidente dell’Associazione donne della Banca d’Italia e coordinatrice della Commissione pari opportunità della Banca d’Italia. Sposata, ha due figli.

IL NUOVO PREMIATO ANNUNCIATO A PESCARA DAL GIORNALISTA ALDO CAZZULLO

L’evento pescarese, oltre al contributo del giornalista Aldo Cazzullo, ha visto gli interventi del Generale di brigata Germano Caramignoli (Comandante regionale Abruzzo della Guardia di Finanza), del Colonnello Antonio Caputo (Comandante provinciale Pescara della Guardia di Finanza), di Flavio Ferdani (Prefetto di Pescara), Donato Parete (figlio di Ermando Parete e co-fondatore del Premio Parete), Emidio Camplese (consigliere della Provincia di Pescara) e Antonio Di Marco (Consigliere della Regione Abruzzo, già sindaco del Comune di Abbateggio).

IL RICORDO DEL FINANZIERE ERMANDO PARETE

La Caserma della GdF, che sorge sul lungomare sud della città adriatica, ha aperto le porte a istituzioni, ospiti e giovani studenti del Liceo scientifico “Galileo Galilei” per ricordare l’impegno civile e la storia del Finanziere abruzzese Ermando Parete (1923-2016), deportato durante la Seconda guerra mondiale nel campo di sterminio nazista di Dachau (Germania) e diventato, nel tempo, autentico testimone della Memoria verso le nuove generazioni.