TR Group cresce ancora in ottica ESG

di Marco Taviani

Banco Bpm e Sace sostengono la crescita sostenibile di TR Group (ex Tasso).

4 MILIONI DI EURO PER GLI INVESTIMENTI SOSTENIBILI DI TR GROUP

Banco Bpm ha perfezionato un’operazione di finanziamento di 4 milioni di euro della durata di otto anni, assistito da Garanzia Futuro di Sace, per supportare gli investimenti sostenibili del prossimo triennio di TR Industrial e TR Manufacturing, aziende appartenenti a TR Group, storica realtà industriale abruzzese leader nel comparto nella subfornitura di semilavorati in plastica e metallo. Nel quadro del finanziamento sono stati definiti obiettivi di miglioramento di natura Esg, in linea con la tassonomia Ue, che riguardano l’aumento percentuale del consumo di energia elettrica generata da fonte rinnovabile rispetto al mix energetico utilizzato per soddisfare i consumi totali. Il raggiungimento di questi obiettivi comporterà una riduzione del tasso applicato al finanziamento.

LA STORIA DI TR GROUP: DAL FONDATORE MARIO TASSO ALL’ATTUALE CEO, ROBERTO RAMONDO

TR Group (ex Tasso) nasce agli inizi degli anni ’90 nella zona industriale della Val di Sangro, ad Atessa (Chieti), su iniziativa dell’ingegnere Mario Tasso a cui nel tempo si è aggiunto Roberto Ramondo, attuale ceo del Gruppo. In principio operativa nei settori della termoformatura e dello stampaggio delle materie plastiche a caldo, la società ha progressivamente allargato la propria operatività alla lavorazione di lamiere e alla verniciatura al fine di proporre una ricca gamma di soluzioni ai propri clienti. «Il valore aggiunto – sottolinea il ceo Roberto Ramondo – sta nell’esser partner decisivo dei nostri clienti, partecipando all’engineering, alla progettazione, al design e alla logistica».

“L’INDUSTRIA AL SERVIZIO DELL’INDUSTRIA”

TR Group ha conquistato in poco tempo il mercato diventando subfornitore di primarie aziende attive in diversi settori: dall’automotive all’arredamento e design, dalle macchine di produzione ai mezzi di movimentazione terra. Il punto di forza di TR Group, che ama definirsi “l’industria al servizio dell’industria”, è la sua capacità di lavorare fianco a fianco con i clienti, sviluppando soluzioni personalizzate e chiavi in mano. I ricavi consolidati di Gruppo conseguiti nel 2023, risultanti dalle attività innanzi rappresentate, ammontano a circa 64 milioni di euro, con un incremento di quasi il 29% rispetto all’analogo indicatore dell’esercizio precedente (nel 2022 pari a 49,2 milioni di euro circa), il tutto grazie anche al concorso di circa 325 preziose risorse umane e un team di gestori di elevato profilo qualitativo.

OBIETTIVO 100 MILIONI DI EURO DI RICAVI CONSOLIDATI PER TR GROUP

Si evidenzia, inoltre, che il finanziamento in questione rientra in un più ampio intervento di operazioni finanziarie da parte del sistema bancario dell’importo complessivo di circa 15 milioni di euro a sostegno di investimenti per complessivi di quasi 30 milioni, che consentiranno al Gruppo di raggiungere ricavi consolidati pari a 100 milioni di euro già nel 2026, incrementando le risorse umane fino a 470 dipendenti, con un impatto positivo sul territorio. «Siamo orgogliosi di poter affiancare realtà virtuose, come TR Group, che dedicano un’attenzione particolare alla sostenibilità – afferma Luca Mazzini, responsabile della Direzione territoriale Centro Sud di Banco Bpm -. Abbiamo aperto un Centro imprese in Abruzzo proprio per essere più vicini alle aziende di questo territorio: il nostro obiettivo è diventare sempre più un punto di riferimento nei momenti di crescita e non solo. È con questa ambizione che, grazie alle sinergie con Banca Aletti e Banca Akros, rispettivamente banca private e investment bank del Gruppo Banco BPM, offriamo un servizio sempre più professionale e dall’alto livello di specializzazione per soddisfare al meglio le esigenze degli imprenditori e delle loro famiglie».

ROBERTO RAMONDO, CEO DI TR GROUP: «30 MILIONI DI EURO PER INNOVAZIONE, AUTOMAZIONE E SOSTENIBILITÀ»

Roberto Ramondo, ceo di TR Group, chiosa: «La mission dell’azienda è quella di durare nel tempo, questa presa di responsabilità ha sempre alimentato la mia visione e quella dei dirigenti che, con me e più di me, affrontano ogni giorno importanti sfide in territorio nazionale ed europeo. Siamo imprenditori legati al territorio e per il territorio lavoriamo per salvaguardarne l’ambiente e per accrescerne il prestigio futuro. La sostenibilità è da sempre il nostro principio fondante su cui abbiamo basato lo sviluppo delle varie aree tecnologiche, in questa ottica gli investimenti che si effettueranno, circa 30 milioni di euro, mireranno all’innovazione, all’automazione e a migliorare sempre di più il profilo della sostenibilità Esg. Sono felice di aver trovato in Banco Bpm e Sace dei partner con cui realizzare il nostro progetto».

IL TEAM DI PROFESSIONISTI DELLO STUDIO D’INCECCO COME ADVISOR FINANZIARIO ESCLUSIVO DELL’OPERAZIONE

Lo Studio D’Incecco, Dottori Commercialisti in Pescara, con un team guidato da Alfredo D’Incecco, composto anche da Stefano Angelini e Andrea Marinelli, con il supporto del Group cfo Alfredo D’Angelo, ha assistito TR Group nella veste di advisor finanziario esclusivo, provvedendo alla stesura del Piano industriale 2024-2026, al reperimento delle fonti finanziarie e alla negoziazione delle linee di credito a sostegno del programma di investimenti.